sabato 24 gennaio 2009

Pastiera napoletana

Oggi senza girarci troppo attorno vi lascio questa ricetta ( lo so che non seguo i tempi e le stagioni , la pastiera è un dolce tipicamente pasquale e mentre in tutti i blog si parla di carnevale io mi metto a fà a pastiera , ma che ci volete fare , essere fuori tempo è una mia prerogativa) che ho eseguito tale e quale era scritta sul barattolo del grano bollito , non ricordo di quale marca , ma il risultato è stato ottimo con l'unica differenza che con la pasta frolla ho potuto rivestire solo una teglia , mentre il ripieno bastava per 2 teglie , non so magari io ho usato una tortiera bassa , quindi se usate una tortiera alta ,il ripieno sarà giusto, se no potete fare doppia dose della pasta frolla .



Ingredienti:

Pasta frolla:
.300 g di farina 00
.150g di zucchero
.150g di burro
.1 uovo intero e un tuorlo
.aromi: una grattata di buccia di arancia e di limone non trattati.

1.Dopo aver lasciato qualche ora il burro a temperatura ambiennte lavorarlo con le mani per renderlo cremoso
2.unire lo zucchero, l'uovo e il tuorlo e mecolare bene, infine unire la farina setacciata e gli aromi.
3.lasciare riposare la pasta coperta da pellicola in frigo , nel frattempo preparare il ripieno.
( questa dose basta per una tortiera di 28 cm di diametro )

Per il grano cotto:
.mezzo barattolo di grano cotto ( 300 g )
.125 g di latte
.un cucchiaio di zucchero
.un pizzico di sale
.aroma di fiori d'arancio (a piacere )
.scorza grattuggiata di un limone
.cannella ( facoltativo )

.Versare in un tegame il grano cotto
.unire il latte , lo zucchero e gli aromi e lasciar bollire per 10 min mescolando per far rinvenire il grano.

Per il ripieno:
.250 g di ricotta di pecora
.125 g di latte
.3 uova
.230 g di zucchero
.aroma di fiori d'arancia
.35 g di frutta candita a pezzetti
.1 bustina di vanillina
.il grano precedentemente preparato

1.in una terrina stemperare la ricotta con il latte
2.in un altra montare i tuorli d'uovo con lo zucchero
3.in un'altra ancora montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale
4.unire al composto di tuorli la ricotta stemperata , la frutta candita , gli aromi, la vanillina e il grano bollito intiepidito
5.amalgamare bene gli ingredienti e aggiungere gli albumi montati a neve , delicatamente per non smontarli

A questo punto abbiamo tutti gli ingredienti pronti per preparare la nostra pastiera:




1.Imburrare e infarinare una tortiera
2.Prendere la pasta dal frigo e stenderla sottile con un mattarello
3.arrotolarla nel mattarello e stenderla sopra la teglia rivestendola , avendo cura di coprire bene tutti i bordi fino in alto per evitare che in cottura il liquido fuoriesca
4.Versare il composto di grano e ricotta ( che dovrà risultare piuttosto liquido) preparato in precedenza all'interno della tortiera rivestita
5.decorare la superfice con sottili striscie di pasta frolla disposte a griglia
6.infornare in forno caldo a 180° per circa 40-45 min o fino a quando la superfice non avrà assunto un bel colore dorato intenso
a fine cottura lascir riposare la tortiera nel forno per un altra mezz'ora
7.togliere dal forno , lasciar raffreddare completamente , sformare e spolverizzare di zuccero a velo.
la pastiera è buona anche se consumata qualche giorno dopo la preparazione.




p.s: posso assicurare che la ricetta eseguita in questo modo , ma penso la pastiera in se ha questa prerogativa , racchiude un insieme di aromi e sapori che insieme sprigionano un'armonia molto intensa tipicamente mediterranea.

2 commenti:

Rosi Jò ha detto...

ma chi dice che la pastiera napoletana sia un dolce esclusivamente pasquale?
Un dolce quando è buono è buono ed è per ogni occasione! E poi io Pasqua la sento da un po'...così, grazie alla tua idea, cercherò di prepararla quanto prima. Ti farò sapere. Un bacio Rosi

mariella ha detto...

si si fammi sapere , per il fatto che è buono ti posso assicurare che lo è , specialmente il giorno dopo , anche se qua hanno aspettato a stento che si raffreddasse e un bacio a te!!