martedì 22 aprile 2008

Un’altra primavera .
Ci siamo…anche se il conto alla rovescia stenta a finire , prima o poi
questa primavera arriverà.
E già la primavera con tutti i suoi risvegli , non vedevo l’ora che fosse
questo tempo , con tutto il freddo che ho sentito in questo inverno .
Oggi c’è un’aria tiepida , il sole , la gente cammina per strada
e tutto sembra più leggero .
Ma mi sono accorta che mentre l’altro anno cercavo i sementi per far fiorire
il balcone , che cercavo gli amici con una smania quasi impellente
di uscire,andare in giro , zingarare , ridere , quest’anno ho una
sensazione diversa .
L’inverno mi manca già , perché è la stagione in cui consolarsi è più facile :
i maglioni , il calore di casa che sembra proteggerci dalle intemperie esterne , la cioccolata calda , gli amici a casa il sabato sera...insomma tutto fermo , in letargo.
Ora invece è tempo di muoversi , agire , uscire e tutta questa rivoluzione mi mette ansia : perché il mio corpo mi chiede di muovermi anzi mi supplica , ma il mio cervello è statico non vuole imprevisti .
Forse perchè non riesco a debellare l'inverno psicologico che mi porto dentro e che ben si sposa con la stagione appena passata .
Il punto è che è ormai tempo di voltare pagina , di mettere un punto e andare
a capo , ma quando ci penso mille domande si affacciano all'orizzonte , così tante da spiazzare chiunque come me pensa di aver trovato un equilibrio , uno status quo da mantenere più possibile in salute per il resto dell'esistenza.
Eppure solo a pensarci mi assale una sorta di senso claustrofobico ; e penso a dove sta scritto che prima o poi raggiungiamo un traguardo e li finisce la corsa ?
e il resto della strada , i sentieri , il territorio inesplorato ?
mi chiedo come farò a vedere tutto il resto se continuo a stazionare qui allo stop .
Tra l'altro mi rendo conto che la sofferenza verso quel che sembra un momento statico è dato dal fatto che quello che ho raggiunto , che quello che oggi ho è il risultato
di una somma di fattori che per la maggior parte sono stati messi in colonna da altri e adesso il totale che ne corrisponde è direttamente proporzionale agli interessi che questi si prefiggevano di raggiungere .
Purtoppo è difficile rendersi conto di essere plasmati a uso e consumo di chi ti sta accanto e devo dire che non fa male finchè non te ne accorgi , ma quando accade tutto inizia a diventare stretto e inadeguato .
Adesso si tratta solo di ricominciare da capo , levando lo stop , ricominciare con la consapevolezza di creare qualcosa che sia solo mio e non aquisito .
Le idee verranno per strada , ma la decisione è presa e non si cambia , poi accetterò qualsiasi risvolto questa cosa porterà , sia esso positivo o negativo , l'importante è che questa esistenza diventi mia .

domenica 20 aprile 2008

Qua chiudo la breve parentesi sulla politica italiana.

Si chiudo anche se ci sarebbero mille altre cose da dire ...questa è solo la punta dell'icerberg , ma penso sia inutile continuare ad infierire perchè se niente hanno potuto le grandi menti e le persone con " due palle così " contro stu muro di gomma a cui alla fine diamo gli strumenti per lavorare pro criminalità , il mio intervento è valido solo per dire come la penso io a chi mi conosce...e che non vengano a rompere con il discorso che ho guardato solo il lato della medaglia che più mi piaceva...qua c'è poco di che compiacersi è un dramma di cui non riconosciamo gli effetti ...ne presenti ..ne futuri . Ma siamo qua è continuiamo a goderci lo spettacolo...che alla fine è variegato e per niente noioso...nella sua tragicità a volte fa scaturire una risata...magari isterica...ma sempre di riso si tratta...e per ultimo dico : AUGURI NEL PROSEGUIMENTO DI QUESTA FARSA CHE SI FA SEMPRE PIù AVVINCENTE.

sabato 19 aprile 2008

Come si sono concluse le elezioni politiche per la Sicilia?

Status quo..non c'è che dire ...cambia la marionetta che recita la parte del governatore di Sicilia , ma la mano che muove i suoi fili è quella dello stesso padrone . Ma forse sono solo allucinazioni , non è possibile che sia come io penso... perchè io penso e mi dico : possibile che tutte le persone che hanno votato Lombardo e comunque a livello nazionale Berlusconi , non hanno voluto tener conto di tutto quello che si sapeva , che era certo , che era documentato ? No non posso sottovalutare cosi la mente di tante persone , o si?
Questa è la dichiarazione di Cuffaro all'indomani delle elezioni :
"Con Raffaele Lombardo ci siamo riconfermati amicizia e affetto. Ho riconsegnato a lui la mia sfida e lealtà politica a sostegno del suo governo della regione ma anche a Roma con i parlamentari dell'Udc alla Camera e al Senato" , "Volevo che sapesse - ha aggiunto Cuffaro - che in questa straordinaria impresa come governatore non sarà solo". Con Lombardo "siamo già al lavoro per le liste delle amministrative in quasi tutte le provincie siciliane. Faremo un lavoro comune - ha detto Cuffaro - per vincere in tutte le elezioni provinciali e nei comuni. Troveremo anche con il Pdl le soluzioni migliori per continuare a vincere".
AIUTO...CHIEDO L'INTERVENTO DI UN'ENTITA' SUPERIORE CHE SPIEGHI TUTTO DA CAPO A QUANTI NON HANNO AVUTO ORECCHIE PER INTENDERE...TANTI PURTROPPO !!!

Intercettazione guttadauro cuffaro costanzo

Intercettazione guttadauro cuffaro costanzo
Video inviato da GGG40

INTERCETTAZIONE AMBIENTALE DEL BOSS GUTTADAURO CHE PARLA DI TOTO' CUFFARO CON VARI MEDICI ACCUSATI DI MAFIA ...GUARDATE...
DAL DOCUMENTARIO "LA MAFIA E'BIANCA"

Marco Travaglio contro totò cuffaro mafioso?

Marco Travaglio contro totò cuffaro mafioso?
Video inviato da marcotravaglio

dal blog http://guerrillaradio.iobloggo.com/

Sicilia, Cuffaro rinviato a giudizio
"Ha favorito Cosa nostra"
Figura chiave del dibattimento l'imprenditore di Bagheria
Mario Aiello, in carcere dallo scorso novembre

Salvatore Cuffaro

PALERMO - Il presidente della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro, è stato rinviato a giudizio dal gup Bruno Fasciana. Il governatore, nell'ambito dell'inchiesta sulle talpe alla Dda, è accusato di aver favorito Cosa nostra. Il gup ha disposto invece il non luogo a procedere per il reato di violazione di segreto d'ufficio. La procura aveva chiesto il processo lo scorso primo settembre. Insieme a Cuffaro sono stati rinviati a giudizio tutti gli altri 12 imputati dell'inchiesta sulle talpe alla Dda. Il processo si aprirà il primo febbraio davanti ai giudici del tribunale di Palermo.

L'inchiesta. L'indagine ''Talpe alla Dda'' di Palermo riguarda la presunta realizzazione di una rete occulta di informatori che, secondo l'accusa, sarebbe stata allestita dall'imprenditore sanitario di Bagheria Michele Aiello per avere notizie sulle inchieste della Direzione distrettuale antimafia di Palermo

dal sito che s'indigna e denuncia con Marco Travaglio http://guerrillaradio.iobloggo.com

Marco Travaglio contro l'insetto Bruno Vespa

Marco Travaglio contro l'insetto Bruno Vespa
Video inviato da marcotravaglio

dal blog http://guerrillaradio.iobloggo.com/
Quando, fra qualche anno, gli storici studieranno la nascita e la crescita del regime plutomediatico berlusconiano, il primo capitolo dovrà essere dedicato ai giornalisti.

Nel reparto «sugheri», primeggerà il sempre a galla Bruno Vespa (ma con il dovuto rispetto, visto che Bruno Vespa sarà a galla anche dopo la caduta del regime).
Come ha dichiarato l'altro giorno Bruno Vespa al sottostante "Panorama": «La Rai sta vivendo un momento magico». Soprattutto lui e la sua magra pensione biennale di 5 miliardi (meno 30 lire, per non esagerare).
.............

dal sito che s'indigna e denuncia con Marco Travaglio http://guerrillaradio.iobloggo.com

A PROPOSITO DI ENZO BIAGI E DELLA DOPPIEZZA MADE IN ITALY.

Ho inserito i due video che precedono questo post per ricordare quello che gli italiani hanno considerato un fatto di poco conto , ma che la dice tutta sulla democrazia che ha in mente il nostro amatissimo premier , che ( purtroppo dico io e quanti ricordano questo come mille altre contraddizioni italiane ) è riuscito a spuntarla nelle ultime elezioni facendoci dimenticare che razza di individuo si nasconde dietro quella bella maschera , un'individuo che con il più famoso dei suoi leccapiedi e per altro anche il più deficente ( fede , scrivo piccolo il cognome perchè non merita una maiuscola e non per errore )ha fatto finta di dimenticare un giornalista , uno scrittore , una mente che ha messo a disposizione per tutta la vita le sue verità e la sua conoscenza in base a quel diritto che è sancito dalla nostra Costituzione basata sulla democrazia " libertà di parola e di espressione " , ma questa dimenticanza a chi ha voluto osservare non fa altro che rivelare quell'ipocrisia , quella mediocrità che gli appartiene...ma poi è passato il tempo e si può far finta che niente sia accaduto e si può dire tutto e il contrario di tutto...perchè questa è la vera politica , il berlusconese che incanta e ammalia cambiando sempre le carte a suo favore come un vero baro fa a pocker.

Addio a Enzo Biagi

Addio a Enzo Biagi
Video inviato da Senzasonno

E' morto stamattina, dopo un ricovero di dieci giorni, uno dei giornalisti più grandi del nostro secolo.

Il ritorno di Enzo Biagi

Il ritorno di Enzo Biagi
Video inviato da gisa71

Dove eravamo rimasti?

venerdì 18 aprile 2008

Vasco Rossi - Un Senso (Subt español)

Vasco Rossi - Un Senso (Subt español)
Video inviato da mv527

Vasco Rossi - Buoni o Cattivi

Vasco Rossi - Buoni o Cattivi
Video inviato da Jenko


VASCO FOREVER!!!!!

Vasco Rossi - Gli angeli

Vasco Rossi - Gli angeli
Video inviato da sonardj

CONSIGLIO vivamente a tutti di leggere questo libro!!!!




Io mi auguro che l'Italia possa finalmente diventare un Paese normale, un Paese in cui sia abolita la doppiezza.
Un Paese normale dove non si interpellino i divi della televisione per conoscere il loro parere su qualsiasi argomento, dalla solitudine dell'uomo all'allevamento dei canarini.
Un Paese normale è un Paese in cui l'unico punto di riferimento non è la geografia con i suoi confini, ma la legge uguale per tutti.
Un Paese normale è quello in cui per stare a galla, per affermarsi, non bisogna più far parte del gruppo, avere il sostegno delle corporazioni. (...) E' quello in cui non c'è spazio per il grande tormento di oggi, che è l'apparire.
Un Paese normale, un'Europa normale, un mondo normale, è quello in cui i bambini finiscono la giornata in un lettino, con le lenzuola che profumano di pulito.

(Enzo Biagi, riportato da Salvatore Giannella in "Voglia di cambiare")

Di cosa parla il libro :

Le morti sul lavoro, il precariato, le case sempre più costose, i trasporti, l'energia, la sicurezza stradale, lo smaltimento dei rifiuti, la parità tra i sessi: in Italia sembrano problemi insormontabili.

Questo libro dimostra che i problemi, anche quelli grandi, si possono affrontare e superare, basta guardare ai modelli di eccellenza degli altri paesi europei.

La Svezia ha quasi azzerato le morti bianche, conquistando il primato mondiale della sicurezza sul lavoro grazie all'"ombudsman" dei lavoratori, ovvero il delegato per la salute e la sicurezza. E guai a fare i furbi (due ministri sono stati costretti alle dimissioni per aver retribuito in nero la babysitter e non aver pagato il canone tv). “In Svezia, un’operaia ha bloccato la produzione nella sua fabbrica perché ha segnalato delle mancanze nel sistema di sicurezza… l’ispettore le ha dato ragione e la produzione è ripresa solo dopo aver sistemato la falla… Un operaio del bergamasco che ha segnalato condizioni rischiose per i lavoratori è stato accusato di mobbing e sospeso tre giorni dal lavoro, senza stipendio

Con l'invenzione della corsia dinamica, in Spagna non si vedono più ingorghi in entrata e in uscita dall'autostrada, mentre i treni corrono superveloci.
“I treni Ave sono talmente puntuali che le ferrovie spagnole, prime al mondo, assicurano il rimborso del 100 per cento del prezzo del biglietto per ritardi superiori ai cinque minuti.”


A Friburgo, in Germania, i cittadini hanno detto no al nucleare, ma contemporaneamente hanno detto sì alle energie "dolci" e trasformato l'energia solare in un formidabile business.

L'Inghilterra ha scelto i migliori architetti per progettare case popolari di pregio e quartieri a misura d'uomo, e con controlli severi ha dimezzato le stragi sulle strade.

I danesi non hanno più l'incubo della precarietà grazie alla "flessicurezza",“Immaginate di poter essere licenziati con un preavviso di soli cinque giorni… da subito riceverete un’indennità di disoccupazione dell’80 per cento… E poi, entro tre mesi, l’Ufficio pubblico del lavoro preparerà un job plan su misura per voi, che vi potrà trovare non solo un nuovo lavoro, ma un buon lavoro.”

Mentre a Copenhagen i rifiuti vengono bruciati nel cuore della città, in regola con le leggi (e con tecnologia made in Italy). Risolvere i problemi si può. La buona politica è alla nostra portata.

La Francia è ormai stabilmente, dal 1990, prima potenza turistica mondiale… Titolo che nel 1970 spettava all’Italia.”

SEMBRA PURA UTOPIA CHE L'ITALIA POSSA ACQUISIRE TUTTI INSIEME QUESTI DIRITTI , VANTAGGI DI CUI SI CONOSCONO I PROCESSI PERCHè GIà PROVATI QUINDI FACILI DA APLLICARE , MA IO PENSO CHE CI SIA UN MOTIVO PERCHè TUTTE QUESTE COSE MANCHINO IN ASSOLUTO DA NOI E SIANO PRESENTI SOLO AD UNO AD UNO IN ALTRI PAESI , A QUALCUNO NON VA BENE , A QUALCUNO NON CONVIENE,,, SI SA , è RISAPUTO CHE NEL MONDO C'è POSTO E VIVERE PER TUTTI MA NON SI SA PERCHè TANTI HANNO UN POSTO DI MERDA A QUESTO MONDO O MEGLIO TUTTI SAPPIAMO PERCHè , MA CHI HA I MEZZI PER DIMOSTRARLO SI FA I FATTI SUOI E CHI NON LI HA ...NON LI HA PUNTO !!!

FRASI CELEBRI CHE CONDIVIDO.

Conviene fare attenzione a quanti si presentano condividendo apertamente le vostre idee: se qualcuno vuol farvele cambiare, è probabile che inizi con il dire che è perfettamente d’accordo con voi.
Matteo Rampin,

Più la mente è acuta, più è fragile; più è intelligente, più è folle.
Robert Neumann, "Lungo i fiumi di Babilonia"

Sono privi di buon senso quanti ripongono la felicità dell’uomo nelle cose stesse. Essa dipende dal nostro modo di vederle.
Erasmo da Rotterdam, "Elogio della Follia"

Ben fatto è meglio che ben detto.
Benjamin Franklin

La bellezza da sola è molto noiosa.

È religione è anche non credere in niente.
Cesare Pavese

L'inferno esiste solo per chi ne ha paura.
Fabrizio De Andrè

Il valore di un uomo si misura dalla poche cose che crea, non dai molti beni che accumula.
Kahlil Gibran

Mi ci è voluto quasi un anno per arrivare qui. In fondo non è stato così difficile attraversare la strada. Tutto dipende da chi ti aspetta dall'altra parte.
Dal film "Un bacio romantico"

Nulla di superfluo è mai a buon mercato, perchè ciò di cui non si ha bisogno è caro anche se lo paghi un soldo.
Plutarco

L'immaginazione è più importante della conoscenza.
Albert Einstein

Ci sono amori disperati, non ci sono disperate amicizie. L'amicizia è in questo più dignitosa dell'amore: presuppone l'uguaglianza, non la schiavitù.
Angelo Gatti

Vedi, Matilda, non puoi far finta di leggere un libro. Gli occhi ti tradiscono. E anche il respiro. Chi è tutto preso da un libro dimentica persino di respirare.
Lloyd Jones, "Mister Pip"

[...] L'uomo virtuoso si limita a sognare quel che l'uomo malvagio fa nella vita.
Platone (cit. da Sigmund Freud, "Interpretazione dei sogn

Spesso abbiamo stampato la parola Democrazia. Eppure non mi stancherò di ripetere che è una parola il cui senso reale è ancora dormiente, non è ancora stato risvegliato, nonostante la risonanza delle molte furiose tempeste da cui sono provenute le sue sillabe, da penne o lingue. È una grande parola, la cui storia, suppongo, non è ancora stata scritta, perché quella storia deve ancora essere messa in atto.
Walt Whitman, "Prospettive democratiche"

Riguardo alle azioni umane non piangere, non ridere, non indignarsi, ma capire.
Antonio Spinoza

Ognuno chiama barbarie ciò che non è nelle sue usanze.
Michel Eyquem de Montaigne

E gli uomini se ne vanno ad ammirare gli alti monti e i grandi flutti del mare e i larghi letti dei fiumi e l'immensità dell'oceano e il corso delle stelle; e trascurano se stessi.
Agostino, "Confessioni" (cit. da F. Petrarca)

Volere è poco; bisogna desiderare ardentemente per raggiungere lo scopo.
Ovidio (cit. da F. Petrarca)

Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta.
Socrate (attr. da Platone nell'Apologia)

La vita e la morte sono solo condizioni temporanee, ma la libertà dura per sempre.
Dal film "Pazzi in Alabama"

L'esperienza non ha alcun valore etico: è semplicemente il nome che gli uomini danno ai propri errori.
Oscar Wilde

Dire l'incredibile e fare l'improbabile: è giusto il tipo di vita che vorrei per me.
Oscar Wilde

Quando l'uomo agisce è un pupazzo. Quando descrive è un poeta. Il segreto è tutto qui.
Oscar Wilde

L'uomo è poco se stesso quando parla in prima persona. Dategli una maschera e vi dirà la verità.
Oscar Wilde

Non serve strappare le pagine della vita: basta saper voltare pagina e ricominciare.
Jim Morrison

Gli insegnanti, le autorità religiose, perfino certi amici, riprendono l'opera repressiva che i genitori e i parenti hanno esercitato sui primi nostri anni di vita. Essi, infatti, esigono che noi diventiamo come intendono loro e ci inducono costantemente a recitare perfino i sentimenti che essi pretendono che noi proviamo. Tutti costoro ci spingono a essere non ciò che siamo, ma ciò che secondo loro noi dovremmo essere.
Jim Morrison

Nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso.
Eleonoire Roosvelt

Perdona sempre i tuoi nemici, nulla li infastidisce tanto.
Oscar Wilde

La parola è un grande dominatore, che con un corpo piccolissimo e invisibile sa compiere cose più che divine: riesce infatti a calmare la paura, a eliminare il dolore e a suscitare la gioia e ad aumentare la pietà.
Gorgia

martedì 15 aprile 2008



HANNO CONSEGNATO IL TIMONE DI UNA NAVE
SFASCIATA A BERLUSCONI E COSA ANCOR PIU' TERRIBILE GLI
SI SIEDERA' ACCANTO BOSSI IL CHE E' TUTTO DIRE.

Nasce oggi la terza Republica , come 14 anni fà è nata la seconda , con una vittoria sfacciata del cavaliere che anche con tutti i suoi lifting , trapianti di capelli , colorazioni varie e quel suo sprint che non l'abbandona mai , ormai è un vecchio e spompato .
Eppure gli italiani lo hanno votato , gli hanno dato le chiavi del Parlamento italiano , nonostante le sue inadeguatezze , i suoi conflitti d'interesse le sue traversie giudiziarie .
Non poteva essere altrimenti d'altronde gli italiani si contraddistinguono per voler sistemare le cose considerando nuovo quello che già è stato , usando mezzi inadeguati a volte osceni per salvarsi la pelle , ignorando di passare dalla padella alla brace .
Così ieri il vincitore si è materializzato in quello che è il suo vero regno : la tv e con quell'aria arrogante di sempre ha dichiarato :"E' accaduto quello che avevo annunciato" lo ha detto proprio così come fosse un Dio o uno con poteri paranormali ed è proprio questo suo modo di fare che ha fregato gli italiani , che ancora hanno riminescenze di quel Mussolini che li comandava a bacchetta e sapeva sempre cosa fare . Noi popolo dalle mille insicurezze ci siamo sempre affidati a coloro che sembrano abbiano le palle e infatti una cosa sul Berlusca bisogna dirla , riesce ad ammaliare e ipnotizzare folle con quei suoi pomposi discorsi e convince quella tanta povera gente che si sbatte a destra e sinistra nella speranza che senza far niente un giorno da ultimi diventeranno i primi , astenendosi dal voto o andando a votare per una speranza fallace , cosa che ha fatto commuovere il principe del più corrotto dei sistemi , perchè adesso quest'omino tutto pepe si metterà a fare gli interessi dell' Italia , naturalmente se questi coincidereranno coi
suoi , perchè anche se l'omino dovrebbe essere sazio della sua miriade di possedimenti , vuole passare alla storia segnando il record in modo da rendere il su ego ancora più forte ed arrogante .
Adesso non ci resta che essere allegri e far " fiesta" insieme a lui , che inviterà tutti i grandi nomi , le grandi firme , gli anonimi che lo hanno aiutato e che devono restare nell'ombra , il fior fiore della società , non badando a spese e poi noi italiani com'è nostro uso passeremo a pagare il conto con soldi che non abbiamo , ma tanto ormai con tutti i tipi di prestiti , leasing e rate piccole piccole possiamo sempre farcela , l'importante è non pensare e andare avanti da automi .
Da oggi quindi il capo è lui che con la faccia tutta piastricciata di un'intenso colore di fondotinta ha vinto una battaglia che gli ha fatto perdere la voce a furia di inventare , convincere , fare il cascamorto con tutte le ragazze affinchè tutti i maschi italiani potessero immedesimarsi in lui .
Sarà stata una faticaccia restare sempre sulla pista cercando di nascondere quell'onta dei settant'anni ( "E' inutile che mi suggerisci , sarò vecchio ma non sono ancora rincoglionito " diceva stizzito a un collaboratore leccapiedi durante uno dei suoi ultimi comizi )...mischino...ha sorriso , sorriso , sorriso e ancora sorriso tanto che il suo fedelissimo chirurgo plastico ha cominciato a temere per il suo accurato lavoro di ricostruzione , che ha regalato a quel santo viso la stessa artificiosità che gli risiede nell'animo . PURTROPPO CHI LO GUARDA RIESCE A VEDERE SOLO QUELLA PAZZESCA ALLEGRIA , PER NIENTE TRUCCATA : un'ironia che va oltre i ritocchi , i capelli , il cerone, che non cola mai , quella forza che lo fa andare avanti è e resta il sogno perduto di una giovinezza perenne ; un uomo di plastica che usa l'estetica e l'apparenza per sentirsi forte e che tramite le sue tv personali , che sono poi anche nazionali ha insegnato alla gente quali sono le cose importanti : solo con i capelli infatti sarebbe stato degno di corteggiare una delle sue figlie , ma lui ha aggiunto : cravatte , pallini , golfini , bandane e scarpe sportive in modo che il suo spettacolo fosse applaudito da chi allo stile ci tiene e alla fine ha cantato vittoria , infatti quel doppio strato di cerone è riuscito ad ingannare la gente , convincendola che il re darà loro il pane , ma con la sua avarizia e la sua sete di potere ne dubito fortemente .
Ora magari chi ha letto pensa che questa sia solo cattiva satira...ma ragà svegliaaaaa è la dura realtà dei fatti...tutto documentato!!!!!!!

lunedì 14 aprile 2008

La difficile distinzione tra artificiale e reale
Oggi ho scoperto che quel meraviglioso profumo di vaniglia proveniente dal bar davanti al quale passo tutte le mattine e che mi fa venire una voglia matta di chiedere al pasticcere , come e in quale dolce mette quella meravigliosa essenza ( dato che ormai ho provato tutti i tipi di dolci in vendita) , non è altro che un semplice profumo artificiale che il proprietario del bar spruzza tutte le mattine per attirare le persone ad entrare nella sua attività . Non sapete che delusione , questo intelligentissimo signore alla fine nel bar non ha neanche il forno e quindi di pasticcere manco l'ombra , tutto proviene chissà da dove e sono sicura a bassissimo costo rispetto ai bar che i dolci li fanno in loco . Intanto il suo bar va a gonfie vele , come tutto quello che c'è d'ingannevole e artificioso in giro oggi.
Ecco quello che mi confonde , quello che mi dà da pensare , come ci si deve comportare , perchè ogni giorno mi rendo conto che la sincerità e i buoni propositi non fanno andare da nessuna parte , siamo così invasi dall'idea del buono e del bello per finta : la publicità , gli slogan . i cartelloni e le bellissime modelle, i coloranti , gli additivi e i colori sgargianti , il marketing che ci mette sotto al naso le caramelle e ci fa cercare mezz'ora la pasta nei reparti del supermercato...tutto così contraffato che il reale difficilmente e anzi con tutta sicurezza può reggere il confronto , la gente è stanca e pensa al perchè dovrebbe preoccuparsi se il bello che delizia gli occhi ogni giorno sia vero o finto...l'importante e che a guardarlo è un piacere .
So che quello che dico può procurare una certa insofferenza , mettere sempre il punto su ciò che è giusto o sbagliato , su ciò che è bene o male , su ciò che è saporito o insipido dà troppo peso alle cose e oramai nessuno si aspetta che neanche il vicino di casa o l'amico più caro parli con sincerità figuriamoci i media , strumenti del capitalismo che ha fatto del prendere per il culo la gente il suo primo motivo di dominio e diffusione nel mondo.
Purtroppo ci siamo così assuefatti a questi odori , colori , immagini , idee contraffatte che i nostri occhi e il nostro cuore non riescono più a preoccuparsi di essere ingannati e intanto la gara all'artificioso continua inarrestabile , la sua strada verso un traguardo ancora ignoto.

domenica 13 aprile 2008

Comincio questo blog con un racconto , anche perchè sono diversi giorni che penso da dove cominciare e sinceramente non so mai partire con un'inizio vero , per strada mi racconterò non c'è bisogno di tante presentazioni.
Un oratore aveva deciso di dimostrare una volta per tutte a un gruppo di alcolizzati che l'alcol è un vero flagello .
Sul palco , aveva davanti a se due recipienti contenenti del liquido, apparentemente identici. Disse che uno conteneva semplicemente acqua , l'altro alcool diluito. Mise un vermetto in uno dei recipienti, e tutti videro che , dopo aver galleggiato un pò, esso si dirigeva verso la parete del vaso e poi si arrampicava fino all'orlo . L'oratore allora lo prese e lo mise nel recipiente pieno d'alcool. Davanti agli occhi di tutti il piccolo verme si disintegrò. "Ecco" disse l'oratore "qual'è la morale che si può trarre da questo?". Dal fondo della sala si udì una voce: " che se bevi ti vanno via i vermi" .
Questo per dirvi che niente proveniente dall'esterno di noi può aiutarci a cambiare , perchè si percepirà sempre ed esattamente quel che ci si vuol sentir dire , oppure quello che ci diranno ci farà sentire così sconfittti e falliti che eviteremo di avere ulteriori dialoghi con la persona che ci ha procurato tanta pena . Oggi so che bisogna guardarsi con l'occhio di chi è veramente propenso a cambiare , perchè mutare quelle miriadi di valori , pregiudizi , convinzioni e vicende personali che ci hanno accompagnato durante la nostra inconsapevolezza sono parte di noi e ogni fibra del nostro essere si opporrà al cambiamento , anche le nostre azioni ci smentiranno perchè cambiare costa...ma sono sicura che la libertà mentale valga questa dura battaglia che sto appena cominciando ad affrontare ed anche perchè penso che in fondo "essere felici" non sia una faccenda così complessa , bisogna solo trovare gli strumenti per identificarla .